Stage studenti Istituto Fermi 1°parte

20161221_114035-1

IMPRESSIONI DEI PRIMI GIORNI

Andrea F.
Appena entrati in redazione, io e il mio “socio” Andrea C. abbiamo notato subito l’ambiente caldo e accogliente, ma non nel senso che c’era il riscaldamento acceso e sembrava di essere alle Maldive, ma quello di un ambiente dove ci si potesse sentire parte di una squadra.
Durante la mattinata, abbiamo conosciuto i vari membri di questa “squadra” (dagli scrittori ai dj, dai rappresentanti agli speaker, dai redattori ai produttori ecc.), tutte persone molto accoglienti e che cercavano un po’, anche con una minima timidezza, di presentarsi e di fare conoscenza. Successivamente, abbiamo aiutato a caricare e a scrivere i vari post sul blog o sulla pagina Facebook, i quali si riferivano a varie iniziative e feste a cui i cittadini potrebbero partecipare; finito questo lavoretto è arrivata l’ora di andare a casa.
Come giornata non è staya particolarmente stancante o complessa e, sinceramente, avrei voluto eseguire alcuni incarichi in più.
Il secondo giorno abbiamo iniziato  la giornata più lunga del nostro periodo di stage; la mattina partecipammo ad un’oretta di formazione sull’utilizzo di alcuni programmi per creare un blog.
Non è stato particolarmente interessante per il semplice fatto che non era rivolto a noi, ma ai redattori dei social e quindi noi assimilavamo informazioni di cui magari avevamo perso la parte iniziale la volta prima e non riuscendo a capire a cosa si riferisse la frase.
Il pomeriggio, dopo aver pranzato, ci siamo recati al luogo dove trasmette la Radioliberamente; dopo averci spiegato un po’ come era composto il loro impianto e la spiegazione storico-musicale di concerti e serate svolte al Vibra ( il luogo di trasmissione), ci siamo messi al lavoro per trovare degli argomenti da trattare nella puntata,alcuni fatti interessanti da poter raccontare agli ascoltatori. Durante la ricerca degli argomenti, Chiara, il tecnico della radio, speaker e dj, ci ha sorpresi dicendo che gli Andreas( nomignolo affibbiato a me ed al mio socio Andrea C dalla redazione) avrebbero dovuto partecipare alla puntata intervenendo con una curiosità che potesse interessare agli ascoltatori. Presi dal panico totale, abbiamo iniziato a cercare la curiosità meno imbarazzante che si potesse trovare cercando di prepararci  qualcosa di sensato da dire. Dopo milioni di impappinamenti, silenzi imbarazzanti e suppliche rivolte a Chiara per rifare il pezzo o di editare completamente la nostra orribile performance, abbiamo lasciato il microfono al grande MR. Hollywood che insieme a Chiara ha intrattenuto con ottima musica e interessanti argomenti.
Verso le sei del pomeriggio la trasmissione è giunta al termine e noi abbiamo atteso i ragazzi che partecipano ad uno stupendo corso per dj; l’insegnate è stato fenomenale, ma anche gli allievi hanno fattodegli abbinamenti tra le varie canzoni che non scherzavano affatto.
Alle sette e mezza siamo andati a casa, personalmente ero stanchissimo ma l’ho preferita come giornata perché è quella dove, per ora, abbiamo “lavorato” di più.

ANDREA C. :PRIME IMPRESSIONI

LA REDAZIONE

La prima volta che entrerete in redazione vi salterà subito all’occhio , ancora prima di vedere l’ambiente stesso , ancora prima di vedere il laborioso e instancabile lavoro di questo gruppo di personalità completamente diverse tra di loro, che insieme collaborano senza mai quasi fermarsi, sentirete un pungente freddo che quasi quasi si stava meglio fuori. A parte gli scherzi i ragazzi della redazione fanno un ottimo lavoro ognuno ci mette il suo con quello che può dare e ognuno con le proprie difficoltà. Certo non mancano quelle che si possono definire, scolasticamente parlando, le assenze non giustificate (Giulio con il suo immancabile caffè ahah). Ogni tanto appare Eugenio, tanto esuberante quanto divertente vecchietto, all’apparenza ultra centenario, che porta i mobili per “abbellire” e ampliare l’arredamento della redazione. L’aiuto reciproco forse è la base del gruppo, dove non arriva uno arriva l’altro, l’esempio più lampante lo danno Marco e Andrea che lavorano con un computer in due,due menti che ne danno una, programmano i post per la pagina di Facebook . Ottimo lavoro di squadra.

 

RADIO LIBERAMENTE

 

Prima di parlarvi di radio Liberamente dobbiamo parlare del Vibra, il locale dove si appoggiano come sede della radio. Il locale è fantastico, è forse il locale più hip-hop/reggae di Modena, è anche la sede di un corso per diventare dj dove Dj Cec con le sue perle di musica insegna le sue tecniche, incontrerete anche Ferdinando (il dj di punta al Vibra ). In un angolo del locale si colloca la radio con Chiara che coordina, con grande professionalità, tutto e tutti mentre Mr. Hollywood, re del funky e a mio dire identico a Vasco Rossi, dispensa consigli e bizzarre traduzioni dei testi mandati in radio, semplicemente mitico. Davvero un bellissimo ambiente e anche molto rilassante.

IN CONCLUSIONE

Io e il mio compagno ci troviamo molto bene e impariamo molto anche guardando. Buona esperienza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.