La compassione di Superman

 

 

Durante l’estate ho seguito un corso online su il concetto di Cura Compassionevole. L’ho trovato molto interessante ed utile specialmente in vista del mio impegno futuro come ESP. Il corso rivolto soprattutto agli operatori, è utile anche agli utenti. Diceva agli operatori di essere sempre gentili, di sorridere di mettere sempre l’utente al centro. Mi ha fatto riflettere su quello che noi utenti chiediamo agli operatori. Noi chiediamo loro ascolto, salvezza, compassione. Ma anche loro sono umani, quindi hanno bisogno di trovare un equilibrio tra la vicinanza all’utente e la salvaguardia dei propri spazi individuali. Come fanno a trovare l’equilibrio? Sono super umani in realtà? I nipotini di Superman? Si meritano il nostro affetto ed i nostri ringraziamenti proprio perché non lo sono, anche se sono molto bravi a fare finta.

E poi mi fa pensare cosa questo vuole dire per noi come ESP (Esperti per il supporto tra pari), come utenti che condividono la loro consapevolezza ed esperienza? Anche se in fase maniacale sono capace di mettermi una cappa rossa ed investire le vecchiette che attraversano la strada NON sulle strisce pedonali, io mi sento fragile. Come faccio a prendermi cura dei miei simili? Con compassione. Per loro ma soprattutto, per noi.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.