Un Natale così così

A me Natale piace così così.

Mi ricordo certi Natali annegati nell’ alcol, fedele amico di mia madre.

Mi  ricordo certi Natale passati da sola a guardare la televisione e a mangiare junk food e a pensare meglio sola che male accompagnata.

E mi ricordo, in anni recenti semplici Natali con zuppa di pesce (regolarmente surgelata) e cappelletti,  passati con mio padre nel cammino di ricongiungimento che ci ha portato a ricostruire una famiglia.

Non sono sola ad aver problemi con questa Festa.

C’è chi lo ama. Comincia a fare i tortellini a Novembre e mette la luminarie il 1 Dicembre

(I supermercati cominciano per Halloween. Lo sapete che Babbo Natale come ce l’immaginiamo noi l’ha inventato la Coca Cola?)

C’è chi si sente più buono verso gli altri per il periodo Natalizio

C’è chi se la gode,  intontito di cibo ed amore,

C’è chi ci crede e pensa al Bambinello nato per la Nostra salvezza.

Ma.

C’è chi si sente forzato a celebrare, magari per bambini (perché tutti gli altri bambini lo fanno)

C’è chi è solo  ed invitato a casa di amici, dove si sente un caso pietoso, e chi invece decide di essere coraggioso e passarlo da solo, chiudendo le porte al mondo. Non si può neanche fare una passeggiata in centro, perché non c’è un bar aperto e quelli che ci sono presi d’assalto dalle famiglie benvestite venute fuori dalla messa annuale. Quanto cammini sulla luna, l’ipocrisia puzza.

C’è chi lo vive da forzato, legato a famiglie in una gioia forzata, che stende un velo pietoso sui malumori,  le cattiverie e le precarietà.

Magari Natale dovrebbe essere una scelta. Solo persone con cui vuoi passare il tempo, che non fanno finta. Magari anche solo con l’unica persona che ti vuole bene davvero, te stesso, (Ma questa è un’altra storia, perché ti devi voler bene tutto l’anno.)

Al Vibra i cortometraggi premiati della rassegna Meglio Matti che Corti

Giovedì sera al Vibra si è tenuta la serata finale della manifestazione Meglio matti che Corti, il concorso cinematografico inserito nel programma dell’iniziativa percorto.

A presentare la serata RadioLiberamente, con  Giulio e Alberto presentatori d’eccezione. Ad introdurre la serata Serena Lenzotti dell’Arcimodena che ha illustrato il percorso del progetto percorto  che ha portato a questa serata conclusiva.

Successivamente abbiamo potuto vedere  proiettati i due film scelti dalla giuria tecnica per i migliori cortometraggi, “Antilope” del regista inglese Ben Grace, la  storia di un ragazzo di 20 anni che, dopo un tentativo di suicidio, uscito dall’ospedale lotta per riconnettersi con la sua famiglia. L’altro film premiato è stato “Polvere di stelle” del regista Francesco Felli, il racconto di Nino, pittore e poeta, ricoverato per 30 anni al Santa Maria delle Pietà, l’ex manicomio di Roma,  che non riesce a vivere oltre i confini di quel posto, e che troverà nell’incontro con un medico dell’ex manicomio la possibilità di uscire dalla solitudine. I due registi sono stati premiati da Fabrizio Starace e da Massimo Bondioli dell’Arci Modena.

La serata è continuata con la premiazione del vincitore per la giuria popolare “On the Spectrum” del regista Gerald Mckenzie.

Dopo la presentazione dei corti vincitori è stato il momento di chiamare sul palco la presidente di “Rosa Bianca” Nicoletta Sturloni che ha presentato insieme al regista Lillo Venezia il corto “Un altro viaggio” che racconta l’esperienza del laboratorio videomania un progetto in collaborazione con il dipartimento di salute mentale di Modena, dei servizio sociali del comune di Modena, il progetto “welchome”, e la comunità Argonauta.

A conclusione della serata Radioliberamente ha fatto un breve djset per salutare la serata. La giornata è stata molto partecipata, c’è stato molto pubblico venuto a seguire i cortometraggi. I finalisti, che abbiamo visto, erano molto interessanti.

Marco P.

NATALE 2017 AL LIVIN MACELLO

Continuano le azioni di riqualifica urbana e sociale nell’Area EX Macello grazie alla rete di realtà attive… con l’idea di restituire sempre questo spazio alla cittadinanza!
Abbiamo costruito questi appuntamenti, vi aspettiamo!!

*** domenica 17 Dicembre dalle 16.00 nell’ambito dell’evento “Fusioni di musiche per resistere” – mercatino biologico // fatto a mano // recupero Vibra Club

Cena di Antifinanziamento 18 Dicembre

 

 

Anche quest’anno, Insieme a noi ed Idee in circolo si riuniranno per l’annuale cena di ANTIFINANZIAMENTO, occasione per farsi gli auguri e trascorrere una piacevole serata in compagnia di tanti amici.

 

La novità di quest’anno è che la cena sarà preparata dal laboratorio La cucina delle idee (Associazione Insieme a Noi) e il servizio ai tavoli sarà gentilmente offerto da Idee in circolo. La cena si terrà il 18 Dicembre alle ore 20,00 presso la Parrocchia di Gesù Redentore, via Leonardo da Vinci 270, Modena

Il menù prevede:

tortelloni di ricotta,

tortelloni di zucca

salsiccette alla cipolla

pollo alle mandorle

contorni

dolci

Su richiesta menù vegetariano

Il ricavato della cena andrà a sostegno delle attività delle due associazioni, il costo è di 22 € , 20 € per Màt. Prenotazioni entro il 14 Dicembre.

per info: associazioneideeincircolo@gmail.com; insiemeanoi.mo@gmail.com;

tel: 059220833 (Insieme a Noi); 3452833360 ( Idee in circolo)

I GADGET DELL’UFFICIO MANI SPORCHE

 

Il Venerdì pomeriggio dalle 14:30 alle 16:30 si svolge il laboratorio di cucito e sartoria organizzato dall’Ufficio Mani Sporche. Cristina è la responsabile e Simona è l’insegnante. Lei sceglie i tessuti forniti da Oronero. Abbiamo iniziato facendo delle graziose pochette in vari colori, ricamate con la macchina per cucire.  Abbiamo usato le pochette per imparare ad utilizzare  la macchina, ma sono venute molto bene.

Adesso Simona sta preparando la campionatura per dei portamatite. Le matite, preparate dal Laboratorio dell’Ufficio Mani Sporche, che si tiene al Lunedì pomeriggio dalle 14:30 alle 16:30, gestito da Manuela e Cristina. Le matite, fatte utilizzando la tecnica del decoupage, sono ricoperte di carta di giornale o di fumetti. Le matite sono belle e decorate e sono favorite tra i nostri clienti.

L’ambiente è gradevole e molto creativo. Ci divertiamo molto, anche perché, non sapendo usare bene la macchina per cucire, facciamo molti errori, che Simona corregge con santa pazienza.

Sia il Lunedì che al Venerdì, si producono delle spille con dei bellissimi fiori, fatti a mano di vari colori.

Matite, portamatite e fiori saranno disponibili ai nostri banchetti insieme ai nostri altri gadget, come la nostra bellissima Agenda 2018. Il primo appuntamento è al Mercatino di Prodotti Biologici/Fatti a mano/recupero che si terrà al Vibra Domenica 17 Dicembre dalle ore 16.

Se siete interessati all’acquisto dei nostri prodotti per fare dei regali di Natale, potete anche contattarci via mail all’ indirizzo associazioneideeincircolo@gmail.com tutto il ricavato verrà utilizzato per l’autofinanziamento dell’associazione.