Al Vibra i cortometraggi premiati della rassegna Meglio Matti che Corti

Giovedì sera al Vibra si è tenuta la serata finale della manifestazione Meglio matti che Corti, il concorso cinematografico inserito nel programma dell’iniziativa percorto.

A presentare la serata RadioLiberamente, con  Giulio e Alberto presentatori d’eccezione. Ad introdurre la serata Serena Lenzotti dell’Arcimodena che ha illustrato il percorso del progetto percorto  che ha portato a questa serata conclusiva.

Successivamente abbiamo potuto vedere  proiettati i due film scelti dalla giuria tecnica per i migliori cortometraggi, “Antilope” del regista inglese Ben Grace, la  storia di un ragazzo di 20 anni che, dopo un tentativo di suicidio, uscito dall’ospedale lotta per riconnettersi con la sua famiglia. L’altro film premiato è stato “Polvere di stelle” del regista Francesco Felli, il racconto di Nino, pittore e poeta, ricoverato per 30 anni al Santa Maria delle Pietà, l’ex manicomio di Roma,  che non riesce a vivere oltre i confini di quel posto, e che troverà nell’incontro con un medico dell’ex manicomio la possibilità di uscire dalla solitudine. I due registi sono stati premiati da Fabrizio Starace e da Massimo Bondioli dell’Arci Modena.

La serata è continuata con la premiazione del vincitore per la giuria popolare “On the Spectrum” del regista Gerald Mckenzie.

Dopo la presentazione dei corti vincitori è stato il momento di chiamare sul palco la presidente di “Rosa Bianca” Nicoletta Sturloni che ha presentato insieme al regista Lillo Venezia il corto “Un altro viaggio” che racconta l’esperienza del laboratorio videomania un progetto in collaborazione con il dipartimento di salute mentale di Modena, dei servizio sociali del comune di Modena, il progetto “welchome”, e la comunità Argonauta.

A conclusione della serata Radioliberamente ha fatto un breve djset per salutare la serata. La giornata è stata molto partecipata, c’è stato molto pubblico venuto a seguire i cortometraggi. I finalisti, che abbiamo visto, erano molto interessanti.

Marco P.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.