A un’amica

Nuvole aeree

di bruma

nei tuoi occhi

stellati

 

satura

la bocca

imbronciata

delle tue lunghe solitudini

di bimba

e delle mobili attese

tremulamente

oscillanti

nella pianura immota

 

Quante domande

gravide di vita

quanti giochi sospesi

ai fili della luce

quanti aneliti

azzurramente danzano

al vento

pulsando

ancora

sulla tua fronte febbricitante

di attesa.

 

(Luna)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.