“Parole Ritrovate”: l’operatività all’ordine del giorno

Sabato 17 Marzo, la realtà di Modena e provincia si è incontrata per programmare e porre le basi rispetto il progetto pensato ed elaborato nei precedenti incontri. Il progetto consiste nell’elaborazione di un opuscolo contenente la voce di coloro che quotidianamente si incontrano nei vari gruppi di “Parole Ritrovate”. La voce dei partecipanti si espande e concentra su diverse tematiche della vita, tematiche nate e discusse all’interno del gruppo di Castelfranco. Le tematiche vertono sulla fiducia, l’amore, la solitudine, l’amicizia, il lavoro e la famiglia. Tuttavia, parliamo di tematiche flessibili. Potrebbero aumentare come anche modificarsi in base alle diverse esigenze del gruppo allargato di “Parole Ritrovate”.

Le tematiche sono necessarie per canalizzare gli argomenti e i racconti delle persone al fine di far conoscere al mondo sia interno che esterno la realtà di chi è direttamente o indirettamente a contatto con la Salute Mentale. Risulta importante, per noi, divulgare una vera e propria cultura rispetto il benessere o il malessere vissuto in prima persona senza alcuna barriera che possa ostacolare le emozioni, le sensazioni e i punti di vista provati durante i possibili cammini di ognuno.

Sicuramente il nostro obiettivo è quello di divulgare il più possibile l’opuscolo nei confronti di diversi soggetti ma permane ben salda la caratteristica con cui è nato il movimento di “Parole Ritrovate”. Ecco che, la metodologia del raccontarsi si rinnova ogni qualvolta ci si incontra. Insomma, quella metodologia che stimola le stesse persone ad incontrarsi e lavorare insieme per un bisogno comune, fatto certamente di sfumature personali ma proiettato verso un obiettivo.

Detto questo, l’incontro di Sabato ha visto i partecipanti dividersi in gruppetti misti. Questi ultimi hanno potuto dar voce ai pensieri affiorati rispetto i temi da cui siamo partiti. Tali pensieri e racconti sono stati raccolti e la redazione di Idee in Circolo si è proposta di accogliere tutti gli altri racconti che vorranno essere parte dell’opuscolo.

I lavori continueranno. Attendiamo il prossimo incontro di “Parole Ritrovate” per condividere i nuovi racconti e la rielaborazione di quelli già raccolti. Da ora in poi, l’operatività sarà all’ordine del giorno.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.