Intervista a Andrea Bellani del CSV di Modena

 

Oggi, per la nostra rubrica – Ma esiste veramente un “fuori”?- intervistiamo Andrea Bellani, un cittadino che conosce la salute mentale per avere intercettato alcuni di noi nel corridoio del suo luogo di lavoro, il Centro Servizi per il Volontariato di Modena.

Lei sa che cos’è la legge 180 o legge Basaglia?

Si a grandi linee lo so, nel senso che per me è la legge che ha chiuso i cosiddetti manicomi, negli anni 70? Anche se non so poi esattamente come ha funzionato e se è stata applicata fino in fondo come tante leggi che vengono fatte in Italia e poi non vengono integralmente rispettate.

Che cosa ne pensa della chiusura dei manicomi?

Secondo me, da quel che vedo anche nel contatto quotidiano, è vero che non sono un addetto ai lavori ma anche rispetto  alla convivenza che abbiamo con il Social e  con alcuni di voi e anche alcune persone, operatori… secondo me è una cosa  devo dire positiva, tutto quello che comunque contribuisce ad innescare processi di apertura, di integrazione, di abbattimento di barriere, costruzione di ponti io lo vedo sempre positivamente non dimenticando poi anche i problemi che possono esserci.

Quindi non crede che ci sia un’utilità, come ad esempio il fatto che hanno appena chiuso gli Ospedali Psichiatrici Giudiziari. Lei pensa che non ci sia utilità in quello. Lei sa che cosa sono gli OPG?

Sempre a grandi linee si..

Quindi lei pensa che le persone violente debbano stare, non fuori, ma comunque  non in OPG?

Premettendo l’ignoranza credo che.. quello che dicevo prima, tutto ciò che comporta e può aiutare un’integrazione e una convivenza io lo vedo bene, poi è chiaro che sugli ospedali psichiatrici giudiziari le problematiche sono ancora un po’ più forti e acuite quindi, probabilmente, ci vuole anche una struttura adeguata, un controllo ed  un sistema dietro, che poi sopperisca alla chiusura di queste strutture, anche perchè non so come viene gestita la cosa.

Io ho un pensiero che riguarda anche la disabilità e l’immigrazione, la mia paura non è tanto sul target di persone ma quanto i servizi intorno e il sistema riescano comunque a farsi carico di queste cose. io non sono un esperto di questa specifica, ma ho lavorato per anni anche in un altro Centro Servizi o su progetti europei sulla disabilità, un esempio: noi abbiamo la legge più avanzata al mondo  sulla inclusione scolastica delle persone con disabilità fisica soprattutto, psichica, eccetera, però poi c’è quello che dicevo prima, un problema di applicazione e di risorse umane e finanziarie  messe a disposizione  che  non ti permettono di dare gambe a questa legge. Quindi alla fine ho visto che anche una inclusione scolastica fatta in malo modo probabilmente è peggio di scuole differenziate, che qui  esistevano e che magari non hanno funzionato, ma che ho visto funzionare benissimo in altri paesi come la Francia, è tutto molto relativo rispetto a quello che la comunità, lo stato, il sistema riescono a costruirti attorno, perchè non basta la legge o il principio di dire: “sì aboliamo quello” ma dopo deve esserci un investimento grosso rispetto a cosa sostituisce quello.

Quindi lei non è preoccupato del fatto che ci siano i matti in mezzo a noi?

No, no assolutamente no… poi io vengo anche da un paese, no no su quello no assolutamente.

Ha una percezione che ci sia una connessione tra il disturbo psichico e la violenza?

Da ignorante direi anche si, ci potrebbe essere però parlo da ignorante..

Da dove le viene questa percezione?

Da dove mi viene? Ma un po’ da persone che ho conosciuto, non in questo contesto, proprio vivendo la comunità, un po’ probabilmente pregiudizi e un po’ probabilmente ricollegandomi a quello che dicevo prima anche avere una influenza dell’ambiente intorno non positiva probabilmente a persone, sotto certi aspetti un po’ più fragili potrebbe anche provocare eccesso di violenza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.