Intervista a Sara di Emergency

Come associazione idee in circolo abbiamo intervistato Sara che lavora per Emergency Italia

1. Quali saranno le nuove sfide di Emergency?

 

Le sfide sono, purtroppo le stesse da 24 anni; cure mediche accessibili a tutti, abolizione della guerra, lotta alle discriminazioni, alle diseguglianze, alla povertà. In questi 24 anni Emergency ha lavorato in zone di guerra e di povertà cercando di sopperire a i diritti di base, primo fra tutti quello alle cure mediche gratuite all’estero come in Italia. E questo ciò che Emergency continuera a fare in futuro, perche la vera sfida, il vero obiettivo e quello che Emergency diventi inutile.

 

2- Quanto è importante in un organizzazione come Emergency il lavoro dei volontari?

“E pesante impiegare pezzi della propria vita per un idea cosi, un pò su Marte, un pò lontana”. Questa è una frase di Gino Strada, ad un incontro nazionale di qualche anno fa. Essere volontari di Emergency richiede impegno motivazione, ma e proprio questo, credere che i diritti umani debbano appartenere a tutti, altrimenti sono privilegi. E non è semplice retorica il parlare dei diritti, ma trova la sua forza nella pratica quotidiana in ogni Ospedale ed ambulatorio di Emergenci, in Sudan in Afghanistan come in Italia. Questa e la forza dei volontari di Emergency, la sicurezza di cio di cui si sta parlando ad un evento, in una classe o durante una manifestazione in piazza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.