Lavoratori volontari o volontari lavoratori?

Io ho fatto diversi lavoretti come volontaria durante la mia vita. Il viaggio più lungo l’ho fatto con i sinti, zingari giostrai che vivono in italia da secoli e parlano italiano. Andavo ad aiutare i bambini a fare i compiti e parlavo con le donne cercando un contatto. E’ stata una bella esperienza, ma quando mia madre si è ammalata non ho avuto dubbi nel mollare tutto ed occuparmi della mia famiglia.

Poi mi sono ammalata, ho avuto una lunga fase maniacale in cui mi sono buttata nel lavoro come un’autentica carrierista di m….. Ovviamente ho avuto un crollo totale, un burnout che mi ha portato al CSM, alla diagnosi ed alla medicazione che mi mantengono in equilibrio.

Ho ricominciato a lavorare, un lavoro al di sotto delle mie qualificazioni, terrorizzata che scoprissero la mia malattia. Quando l’hanno scoperto è cominciato il mobbing. Niente di pesante, ma abbastanza per farmi sentire una persona inutile. Dopo che la ditta è fallita ho fatto un anno di depressione totale, immobile a casa davanti al computer e uscivo solo per fare la spesa.

Ho fatto il corso Esp quasi per noia. Mi incuriosiva, poi mi entusiasmava e poi volevo il lavoro.

Mi hanno proposto Idee in circolo. All’inizio solo la redazione, poi l’assemblea del lunedì poi…il mondo. Adesso sono impegnata quasi tutti i giorni ed ho riguadagnato fiducia in me stessa.

Il 4 Febbraio comincio a lavorare, pagata, come Esp. Ho organizzato i miei turni in modo da poter ancora mantenere il mio livello di volontariato, ma so che dovrò rinunciare a qualcosa.

C’è chi pensa che il volontariato abbia lo stesso valore del lavoro. Come dice Marina, Esp di Reggio Emilia – “io prendo la pensione ma i soldi che guadagno valgono di più per me” –

Io penso che il volontariato sia importante e sia bellissimo. Ma se non hai lavorato o fatto lavori al di sotto delle tue qualificazioni o perso lavori perchè sei un pò matto, il momento in cui vedi il volontariato diventare lavoro è magico. Riacquisti dignità, impegno, responsabilità.

Poi ti terrorizzi all’idea e devi organizzare Gruppi AMA coi tuoi colleghi, ma questa è un’altra storia.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.