“La libertà non deve morire in mare”. Un film di Alfredo Lo Piero

Non ce l’ho fatta a seguirlo fino in fondo. Dopo dieci minuti piangevo come una bambina. Era come un film dell’orrore, ma gli orrori che racconta sono reali ed attuali “La libertà non deve finire in mare” proiettato domenica 14 allo Spazio Nuovo con la partecipazione di Claudia Lodesani, presidente di Medici Senza Frontiere Italia. E’ un bellissimo film che, attraverso i racconti degli abitanti di Lampedusa, narra gli orrori degli sbarchi, di quei precari barconi che tentano la traversata, di quei bambini e donne morti. Della generosità dei pescherecci, della guardia costiera e degli abitanti.

È un film agghiacciante che consiglio a tutti di vedere.

Mi viene ancora da piangere se penso al film, piangere per quei morti, che oggigiorno non fanno neanche notizia, ma anche per noi italiani, manipolati dai media in un terrore dell’altro, del diverso, di questa religione, l’Islam, che dalla sua fondazione ha terrorizzato l’Europa medievale e che continua a spaventare la nostra ignoranza.  Dobbiamo trasformare questa paura in coraggio ed andare incontro all’altro, invogliare l’altro a venirci incontro. Come il Principe e la Volpe in Il Piccolo Principe dobbiamo a poco a poco conoscerci.

Chiudo asciugandomi le lacrime e trasformando la mia paura in coraggio (o almeno ci provo) e ricordandovi questo piccolo sermone che parla originariamente della Germania Nazista:

“Prima di tutto vennero a prendere gli zingari, e fui contento, perché rubacchiavano. Poi vennero a prendere gli ebrei, e stetti zitto, perché mi stavano antipatici. Poi vennero a prendere gli omosessuali, e fui sollevato, perché mi erano fastidiosi. Poi vennero a prendere i comunisti, e io non dissi niente, perché non ero comunista. Un giorno vennero a prendere me, e non c’era rimasto nessuno a protestare.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.