Medici Master’s Of Florence

Medici: Masters of Florence di Netflix è un superbo e avvincente dramma in costume sulla potente famiglia Medici, de facto governanti di Firenze nel Rinascimento del XV e XVI secolo. Richard Madden interpreta Cosimo de ‘Medici, il capo di seconda generazione della dinastia bancaria, che viene spinto nel ruolo di gestire sia l’azienda di famiglia che la città-stato di Firenze dopo l’omicidio del suo prepotente padre, Giovanni (Dustin Hoffman) . Mentre indaga sulla morte del padre per uva avvelenata, Cosimo deve anche gestire minacce più palesi contro le fortune della sua famiglia e la sua posizione di leader della Repubblica fiorentina da parte di persone come Rinaldo degli Albizzi (Lex Shrapnel), il capo di una nobile famiglia rivale che risente i Medici che si sono fatti da soli e cosa hanno fatto per ottenere potere sulla città. Tuttavia, Cosimo riesce spesso a superare i suoi avversari, mantenendo a galla i suoi affari, posizione politica e famiglia e incanalando le sue tendenze spirituali e artistiche nella costruzione del magnifico Duomo. Il resto dell’affiatata famiglia Medici è composta dalla moglie di Cosimo Contessina (Annabel Scholey), dal figlio Piero (Alessandro Sperduti), dalla nuora Lucrezia (Valentina Belle), dal fratello minore di Cosimo Lorenzo (Stuart Martin) e dal suo amico e la guardia del corpo / cavaliere Marco Bello (Guido Caprino).

Scivolando senza sforzo in un altro ruolo principesco da quando ha interpretato Robb Stark in Game of Thrones e, beh, Prince Kit in Cenerentola, Madden assume una figura intrigante e significativa della storia mentre sfoggia un ciuffo grigio attraente e uno sguardo severo e imperscrutabile. Cosimo, come mostrato in Medici, è un brillante giocatore nel gioco degli scacchi della società fiorentina che gestisce abilmente affari, macchinazioni politiche e problemi familiari mentre combatte i propri demoni spirituali. Come visto nei flashback introdotti nel mondo spietato della banca e della politica da suo padre, Cosimo ha dimostrato di essere un uomo di passione, integrità e visione, che combatte per mantenere nella trama attuale

Il vero MVP dello spettacolo, tuttavia, è Contessina di Scholey’s, che dimostra l’adagio che dietro ogni grande uomo c’è una grande donna mentre guida il ruolo delle donne in Medici. La moglie di Cosimo è più che uguale ai suoi, e tiene testa alle sfide della società alta e bassa con impeccabile equilibrio, rapidità di pensiero, incredibile forza di volontà e ammirevole audacia. Sfortunatamente, la sua maggiore difficoltà è il marito, che la rifiuta costantemente e non apprezza quasi mai la sua devozione sacrificale a lui e alla famiglia. Anche con la completa ingratitudine di Cosimo, Contessina è un personaggio pienamente realizzato che dimostra il suo coraggio in una società fortemente patriarcale e ispira sua nuora allo stesso livello di attività dietro le quinte nel mantenere la famiglia Medici unificata e potente.

A parte i personaggi intriganti, lo spettacolo si concede sontuosi costumi fiorentini, paesaggi mozzafiato e architettura mozzafiato. Naturalmente, anche l’arte ha il suo tempo sotto i riflettori, dagli innumerevoli affreschi e arazzi interni allo squisito Duomo in marmo e alla famosa rappresentazione del David in bronzo di Donatello. Tuttavia, alcune rappresentazioni dell’arte e della società nell’Italia del Rinascimento estendono l’immaginazione: i disegni a carboncino di figure ed edifici di Cosimo sono ridicolmente cattivi. Inspiegabilmente, Hoffman mantiene un accento americano molto forte mentre tutti gli altri hanno un accento inglese o italiano. E la sigla è piuttosto terribile, rumorosa e fastidiosa. Ma queste sono piccole lamentele per un dramma d’epoca altrimenti divertente su una famiglia storica davvero affascinante.

A mio parere questa serie tv è ben fatta e ci sono ottimi attori. Un altro fatto positivo di queta serie tv è quello di rendere avvincente una storia che può godere di uno degli scenari più belli del mondo. “Ogni tanto, però, si cade nel didascalico e l’uso eccessivo del flashback: a volte rompe la linearità della storia e a volte rompe e basta”. Wired.it, d’altra parte, ha criticato le interpretazioni, gli effetti visivi e il doppiaggio. Cosimo de’ Medici ebbe due figli: Piero e Giovanni, ma nella fiction c’è solo Piero, e non si fa menzione del secondogenito Giovanni; la figura di Lorenzo, fratello minore di Cosimo e anch’esso banchiere, è presentata in modo erroneo: appare come scapolo e senza figli, mentre si sposò nel 1416 ed ebbe due figli da Ginevra Cavalcanti. Anche la sua morte è stata romanzata: non fu ucciso a tradimento nelle carceri della Signoria, ma morì per cause naturali nella dimora medicea di Careggi.


 

 


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.