Raya – L’ultimo Drago

Raya And The Last Dragon

Sito: https://www.empireonline.com/movies/reviews/raya-and-the-last-dragon/

Da quando la Disney ha rivisto il suo archetipo di principessa nel 2010 in Tangled con una Rapunzel che si impadronisce dell’agenzia, l’evoluzione delle sue eroine rivoluzionarie è continuata – dalle sorelle reali di Frozen Elsa e Anna, al viaggiatore marittimo Moana. La sua ultima progressione è Raya, una guerriera a tutto campo, che attraversa un regno fantasy post-apocalittico in un’avventura ricca di azione piena di set di incursioni di tombe e risse lividi.

È anche la prima protagonista dello studio del sud-est asiatico in un racconto ispirato alle culture e alla mitologia dei paesi del sud-est asiatico, trasposto nel regno immaginario di Kumandra – un tempo prospero e popolato da umani e draghi, prima che l’entità malvagia viola il Druun trasformasse il mitico. bestie in pietra. Kumandra si è divisa in fazioni in guerra e secoli dopo una presa di potere andata male riporta indietro i Druun, facendo precipitare il regno in ulteriore rovina. Entra Raya (Kelly Marie Tran), un lupo solitario con un mantello ondeggiante e una spada a frusta a lama di fionda, in una missione per riunire i frammenti rotti della Gemma del drago (una pietra che contiene le ultime vestigia della magia del drago), sconfiggi il Druun e ripristina la gente di Kumandra, compreso suo padre Benja (Daniel Dae Kim).

È un sacco di tradizioni e l’atto di apertura di Raya ha molto da svelare: c’è un prologo a un preludio, un’esposizione da dispensare sulla magia dei draghi e le cinque fazioni di Kumandra (Coda, Talon, Spina, Zanna e la patria di Raya del Cuore ), e una missione guidata da MacGuffin da stabilire, insieme all’introduzione dell’ansioso drago d’acqua di Awkwafina Sisu. Ma la sceneggiatura – della co-sceneggiatrice di Crazy Rich Asians Adele Lim e dello scrittore vietnamita-americano Qui Nguyen – è pace e propulsiva, punteggiando le basi narrative necessarie con esplosioni di azione ed eccitazione. La complessa mitologia fa sentire Kumandra davvero epica, e ogni tappa del viaggio di Raya – il deserto deserto di Tail, la città mercato illuminata dalle lanterne di Talon, la fitta e nebbiosa foresta di Spine – ha un’identità distinta e splendidamente realizzata.

La cosa più distintiva, però, è l’azione. Il regista veterano della Disney Don Hall (Big Hero 6) e Carlos López Estrada di Blindspotting offrono sequenze di combattimento di grande impatto che colpiscono più duramente della tipica tariffa Disney, usando crash-zoom e rampe di velocità per accentuare le tecniche di combattimento di Raya e della sua nemesi Namaari (Gemma Chan ) mentre invoca il linguaggio cinematografico del cinema d’azione asiatico. Lancia un inseguimento a piedi fluido attraverso Talon e una corsa di sfida trappola trappola in Tail (completa di coleotteri che scoreggiano esplosivi), e Raya è un raro film per famiglie con autentiche costolette d’azione da blockbuster.

Non è tutto rinfrescante. Alcuni ritmi sembrano derivati ​​(un momento di magia dell’acqua in un naufragio è un re-battistrada di Frozen II quasi diretto, mentre il DNA di Moana incombe nel complesso), e c’è la sensazione che Awkwafina – dinamite comica in Crazy Rich Asians e Jumanji: The Livello successivo: dovrebbe ottenere più zinger. Ma spesso è mozzafiato, dagli effetti dell’acqua fotorealistici alla luccicante criniera viola-rosa di Sisu. E con il suo filo conduttore pulito sulla creazione di unità e sull’imparare a fidarsi di nuovo l’un l’altro, Raya è perfettamente al momento per l’era Biden-Harris. Se c’è un eroe di cui abbiamo bisogno in questo momento, è uno che prende a calci in culo con gentilezza.

Commento personale: il film Raya è piaciuto molto perchè parla di una ragazza del regno di Kumandra che lo deve salvare dalla minaccia Drunn un forma di spirito maligno senza corpo di colore viola che rende di pietra le persone quando non hanno più l’anima del corpo. Per sconfiggere la minaccia Drunn devono rimettere insieme le gemme del drago per creare la sfera l’unica cosa che può sconfiggere il Drunn l’unica regina del regno di Kumandra che una delle sue guardie assasinò il padre di Raya che voleva riunificare i regni di Kumandra sotto un unico regno e rimettere insieme i pezzi della gemma per riportare la pace del regno e la rinascita dei draghi il principale drago protagonista è Sisu che salvò il regno con l’auito del fratello che come principale potere ha l’acqua e chiede l’aiuto di tutti i draghi per riunire tutti i poteri e sconfiggere la minaccia Drunn per sempre dal regno di Kumandra

Marco R.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.