Buontempo

La bambina si affaccia alla finestra, la notte d’estate silenziosa. Sogna, inventa storie che la portino lontano, lontano.

La ragazza si affaccia al mondo e il mondo non somiglia a lei.

La donna si affaccia su un paese diverso. La speranza c’è e la spirale cresce fino a diventare un tornado.

La malata giace nel suo letto il corpo sfregiato dal tornado.

I medicinali portano un equilibrio pagato caro. Le cicatrici restano, come francobolli.

La donna si apre al mondo e diventa  gazza curiosa.

Il tornado ritorna ancora, me la donna siede nel centro e aspetta che passi.

Io ricomincio a viaggiare perché:

”Oggi non si sta fermi un momento, oggi è buon tempo buon tempo, ” Ivano Fossati